Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.
EVENTI 28-03-2019
I convegni e i workshop di AIEL a Italia Legno Energia
Fiera di Arezzo 22-24 marzo 2019

La valorizzazione energetica dei biocombustibili legnosi per lo sviluppo sostenibile delle aree montane

L'uso virtuoso delle biomasse legnose crea imprese e occupazione, oltre che stimolare la gestione sostenibile del patrimonio boschivo. Il territorio toscano offre l'opportunità di mettere in pratica un modello di economia circolare, legato alla filiera legno-energia-calore, a vantaggio dell'economia dei piccoli comuni montani e del loro rilancio dal punto di vista turistico. Se ne è parlato in occasione del convegno di apertura di Italia Legno Energia, organizzato da AIEL partner tecnico della manifestazione, in collaborazione con UNCEM Unione Nazionale dei Comuni e delle Comunità Montane. Al convegno su “La valorizzazione energetica dei biocombustibili legnosi per lo sviluppo sostenibile delle aree montane” hanno partecipato, tra gli altri, Marco Remaschi, Assessore all'Agricoltura e Politiche per la Montagna della Regione Toscana, Marco Bussone Presidente di UNCEM, Luca Marmo Responsabile politiche per la Montagna di Anci Toscana e Sindaco di San Marcello Piteglio. I Sindaci di alcuni comuni montani dell'Appennino hanno condiviso esperienze concrete di impianti e reti di teleriscaldamento alimentati con biomassa a "km zero".

 

Strumenti ed esercitazioni per la corretta installazione e manutenzione di impianti a biomasse a basse emissioni

Un workshop di stampo tecnico che ha riscontrato una notevole partecipazione quello organizzato dal Gruppo Installatori e Manutentori di AIEL, in collaborazione con l’AFI, Associazione Formazione Idraulici, che ha illustrato i principali adempimenti amministrativi riguardanti gli impianti termici a biomassa, con particolare riferimento alle disposizioni della Regione Toscana come il Piano Regionale per la Qualità dell’Aria (PRQA) e il Sistema informativo regionale sull’Efficienza Energetica (SIERT). A seguire si sono svolte alcune esercitazioni pratiche per la corretta installazione degli impianti termici a biomassa legnosa e la presentazione di alcune tecnologie cleantech innovative per abbattere le emissioni, come una caldaia a condensazione a cippato o l’applicazione di filtri elettrostatici integrati.

 

Biocombustibili mediterranei: da sottoprodotto a risorsa per l’uso energetico nelle filiere agricole

Potature, nocciolino d'oliva, gusci di nocciola, sono tutti biocombustibili derivati dai sottoprodotti dell'agricoltura mediterannea: una risorsa ancora poco conosciuta, ma che può trovare interessanti destinazioni. Se ne è parlato in occasione del convegno organizzato da AIEL nella seconda giornata di Italia Legno Energia. Ogni anno in Italia da questi biocombustibili si ottengono oltre 5 milioni di tonnellate di sostanza secca, ma secondo recenti stime solo il 5% viene utilizzato per la valorizzazione energetica. I biocombustibili mediterranei hanno grandi potenzialità di sviluppo, soprattutto per il riscaldamento domestico in aree rurali, dove queste fonti di energia sono disponibili ma poco valorizzate. Nel corso del convegno è stata presentata l'esperienza di un oleificio pugliese che dimostra nel concreto che cosa sia l'economia circolare: produrre dell'ottimo olio e, grazie a moderne macchine denocciolatrici , separare gli 'scarti' del nocciolino d'oliva a monte del processo produttivo, garantendo la produzione di un nocciolino con caratteristiche equiparabili a quelle del pellet di legno della migliore classe di qualità, in grado di creare una nuova economia per il settore oleario.

 

Il legno nell'edilizia: la 'riscoperta' degli architetti

Grande partecipazione al convegno promosso da AIEL in collaborazione con gli Ordini degli architetti e degli ingegneri e la sezione di Arezzo dell'Istituto nazionale di bioarchitettura: oltre un centinaio di professionisti hanno potuto avere un quadro completo delle opportunità offerte dal legno, insieme ad altri materiali della bioedilizia, sia per la costruzione di nuovi edifici che per la riqualificazione energetica di quelli esistenti. Oggi la bioedilizia, ovvero il progettare, costruire e gestire un edificio in maniera sostenibile, trova nel legno e nei suoi derivati un importante alleato. Oltre ad essere utilizzato nelle costruzioni, il legno si trasforma in biocombustibile rinnovabile per l'alimentazione di moderni impianti tecnologici di riscaldamento ad alta efficienza e basse emissioni, che possono integrarsi con altre fonti rinnovabili, come il solare termico. L'idea di una casa 'bio', sempre più autosufficiente dal punto di vista energetico, sta diventando realtà. 

 

Dal Legno l’energia nuova per un Paese sostenibile, è l’ #Italiacherinnova

È possibile riscaldarsi con legna e pellet nel rispetto dell’ambiente? Quali innovazioni sono state introdotte per aumentare l’efficienza e ridurre le emissioni? Questi e altri quesiti sono stati trattati all’incontro promosso da RisorsaLegno, AIEL (Associazione Italiana Energie Agroforestali), ANFUS (Associazione nazionale Fumisti e Spazzacamini), Assocosma (Associazione Nazionale Costruttori Stufe ad accumulo), Legambiente e moderato dalla giornalista Donatella Gimigliano. Far conoscere l’energia che nasce dal legno, questo l’obiettivo della campagna L’Italia che rinnova, il nuovo programma informativo sul settore delle biomasse legnose, per valorizzare una fonte energetica sostenibile che è la prima tra le energie rinnovabili (il 33% in Italia e il 40% nel mondo) e la seconda fonte di riscaldamento per le famiglie italiane.

 

ENTER, il Gruppo Produttori Professionali Biomasse ti ascolta

Conoscere il Gruppo Produttori Professionali Biomasse, le sue iniziative, ma soprattutto portare proposte concrete per lo sviluppo della filiera dei biocombustibili. Questo l’obiettivo dell’incontro che ha visto la presentazione del Gestionale impresa forestale (Due diligence EUTR, qualità e sostenibilità) e della Mappa delle piattaforme logistiche 2.0 seguito da un lungo e partecipato momento di condivisione per analizzare le problematiche e le strategie per il rilancio del settore. All’invito hanno aderito con entusiasmo i produttori di biocombustibili, i produttori di caldaie ed apparecchi e tutti i professionisti e gli attori della filiera Legno-Energia che hanno voluto condividere una problematica del settore e una strategia per il suo rilancio.

 

Buone pratiche e incentivi per il riscaldamento domestico a legna e pellet

Le buone pratiche per il riscaldamento a legna e pellet sono uno dei punti chiavi per garantire alle biomasse legnose e alle fonti energetiche rinnovabili un futuro sostenibile e responsabile. Chi sceglie di affidarsi alla legna e al pellet deve sapere che è possibile fare molto per ridurre le emissioni inquinanti provocate dal loro utilizzo non corretto. Ecco perché AIEL, per concludere il programma di eventi realizzato in occasione di Italia Legno Energia, ha organizzato l’incontro “buone pratiche e incentivi per il riscaldamento domestico a legna e pellet”. Obiettivo del seminario è stato quello di diffondere le buone abitudini e le informazioni che ogni utente deve sempre ricordare quando utilizza il calore che nasce dal legno: dall’acquisto della legna e del pellet, alla corretta istallazione e manutenzione degli apparecchi, fino al conto termico e alle detrazioni disponibili per chi investe in apparecchi e caldaie a biomassa all’avanguardia.