Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.

BIOMASSplus

Il nuovo sistema di certificazione biomassplus nasce dal lavoro congiunto tra AIEL ed ENAMA con l’obiettivo di rendere per la prima volta operativo in Italia uno standard di qualità per la legna da ardere, il cippato e le bricchette, identificato da un marchio riconoscibile dal mercato.
Lo schema di certificazione Biomassplus è volontario e applicato a produttori o distributori di biocombustibili legnosi che ne fanno richiesta. Il produttore è il primo soggetto che immette sul mercato il prodotto certificato, secondo la norma ISO 17225-1 (quindi ad esempio un produttore di cippato, non di tronchi); il distributore certificato è il soggetto che acquista il prodotto da un produttore, necessariamente certificato, e lo vende all’utente finale.
ENAMA è l’organismo di certificazione accreditato che provvede all’ispezione e al rilascio della certificazione secondo lo schema Biomassplus; AIEL è il titolare esclusivo del marchio e lo rilascia alle aziende certificate dall’organismo di certificazione.

I prodotti a marchio Biomassplus sono garantiti lungo tutta la filiera produttiva per quanto riguarda:
  • LEGALITÀ E TRACCIABILITÀ:
    il legno di partenza ha origine legale ed è possibile rintracciarne tutte le fasi del processo produttivo;
  • SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE:
    il ciclo produttivo del biocombustibile immesso sul mercato genera un risparmio di emissioni di CO2 equivalente pari almeno al 70% rispetto al gas naturale, a parità di energia producibile;
  • QUALITÀ:
    la qualità del prodotto e del processo produttivo è controllata periodicamente dall’organismo di certificazione.